Salta al contenuto principale

Acquari da quarantena rapidi e facili con un budget limitato (Injaf)

Indicazioni su come allestire un rapido e poco costoso acquario da quarantena, per ospitare i nuovi pesci prima di metterli con gli altri, o per curare malattie senza usare medicinali nella vasca principale.

Traduzione dell'articolo:
"Quick and easy quarantine tanks on a budget" di INJAF
sul sito di INJAF - It's Not Just A Fish.

Un acquario da quarantena con un budget limitato: facile e veloce da configurare
Un acquario da quarantena con un budget limitato: facile e veloce da configurare

È buona norma mettere in quarantena qualsiasi nuova aggiunta al tuo acquario per ridurre al minimo il rischio che i nuovi arrivati trasmettano malattie o parassiti ai tuoi pesci ormai stabiliti nell'acquario. Oltre a mettere in quarantena i nuovi acquisti, a volte potrebbe essere necessario rimuovere i pesci dalla vasca principale per metterli in una vasca ospedaliera per il trattamento, in caso di malattia o infortunio.

Perché mettere in quarantena i tuoi nuovi pesci?

I negozi d'acquari a volte utilizzano sistemi UV per ridurre al minimo le malattie, quindi i problemi potrebbero non essere visibili nel negozio ma potrebbero manifestarsi quando porti a casa l nuovi pesci. Alcuni negozi usano grandi sistemi di filtraggio centralizzati, il che significa che tutti gli acquari condividono lo stesso filtro, quindi se un acquario ha un problema c'è il rischio che possa passare a tutti gli altri. Alcuni negozi possono dare medicinali su base regolare per cercare di eliminare eventuali problemi prima che i pesci vengano venduti, ma c'è anche la possibilità che i pesci contraggano qualche malattia subito dopo l'acquisto.

Lo stress è una delle principali cause di malattie dei pesci in quanto abbassa il loro sistema immunitario e li rende suscettibili ai problemi. Lo stress di essere imballati per viaggiare dal fornitore e/o dal grossista, poi lo stress del viaggio al negozio, quindi essere disimballati in negozio, quindi essere catturati e imballati di nuovo quando acquistati, quindi essere messi in un nuovo acquario con compagni di vasca sconosciuti: tutto questo stress può mettere a dura prova anche le persone più forti.

Inoltre è necessario prestare attenzione quando si introduce un nuovo pesce nella vasca per evitare che trasmetta malattie o parassiti ai pesci attuali.

I periodi di quarantena consigliati variano, tenere separati i nuovi pesci per un periodo compreso tra quattro e sei settimane è una buona pratica. Potrebbe sembrare un tempo terribilmente lungo da aspettare, e naturalmente sarai ansioso di portare i tuoi nuovi acquisti nella loro nuova casa il prima possibile, ma un'attesa di poche settimane è un piccolo prezzo da pagare per ridurre al minimo il rischio di spazzare via il tuo intero stock.

Perché trattare i tuoi pesci in una vasca da quarantena?

Ci sono molte ragioni per cui potresti dover prendere un pesce dal tuo acquario principale e trattarlo separatamente. Alcune specie di pesci, ad es. i botia pagliaccio, così come gli invertebrati, possono essere molto sensibili ai farmaci. Se hai un misto di pesci e quelli sensibili sono in buona salute, potresti voler spostare quelli colpiti in un altro acquario per curarli, o rimuovere quelli sani se sono meno. Non è consigliabile curare pesci sani, può essere un bel rischio. I farmaci sono progettati per essere utilizzati solo quando necessario, in modo che i rischi derivanti dal loro utilizzo sia controbilanciato dai benefici. È molto più economico trattare vasche più piccole, poiché alcuni farmaci possono essere piuttosto costosi. Eventuali ulteriori problemi saranno contenuti e i tuoi pesci sani nel tuo acquario principale saranno al sicuro.

Tieni presente che alcune malattie/parassiti richiedono il trattamento dell'intera vasca, quindi se ricoverare o escludere un pesce dal trattamento dipende da quello che viene trattato.

Una nota sui media filtranti e sulla qualità dell'acqua negli acquari di quarantena

Se hai bisogno di mettere in quarantena o trattare un pesce ma i media filtranti di riserva non sono ancora pronti, non disperare. Puoi estrarne un po' dal filtro principale e metterlo nel filtro di riserva. In molti modelli possono essere utilizzati supporti in ceramica al posto delle spugne, oppure potresti tagliare un pezzo della tua spugna principale, o rimuovere la lana di perlon del filtro e usarla nel tuo filtro di riserva.

In un acquario di quarantena è importante controllare frequentemente la qualità dell'acqua. Se il tuo filtro di riserva non funziona, potresti dover intraprendere ulteriori azioni per rendere l'acqua sicura per i tuoi pesci, come media filtranti più maturi, maggiori cambi d'acqua o l'uso di un trattamento chimico dell'acqua per neutralizzare eventuali inquinanti in caso di emergenza. Mettere in quarantena o ricoverare i pesci in acqua inquinata potrebbe facilmente farli stare molto peggio.

Ma non ho un acquario di riserva!

Non tutti hanno un acquario di riserva, o vogliono mantenere un acquario di riserva sempre in funzione solo per essere utilizzato di rado. Richiede spazio e può essere costoso da acquistare e gestire.

Jeroen Wijnands ci guida attraverso la sua soluzione al problema. Le dimensioni suggerite di seguito presumono che tu abbia pesci di piccole e medie dimensioni; se hai pesci più grandi puoi comunque usare lo stesso metodo ma dovrai procurarti un contenitore più grande, un filtro e un riscaldatore.

Impostazione di un acquario di quarantena con un budget limitato, di Jeroen Wijnands

Ecco la mia soluzione per un acquario di quarantena con un budget ridotto e che occupa pochissimo spazio quando non viene utilizzato. Può essere installato e funzionare in venti minuti quando necessario.

Attrezzature

Un buon e robusto box portaoggetti da circa 45 litri. E sì robusto, l'acqua pesa molto ed esercita una pressione su tutti i lati della scatola. La plastica sottile potrebbe non resistere a queste pressioni. Ce ne sono due che sappiamo che funzionano, ma potrebbero essercene altri.

  1. La gamma di scatole Really Useful Box. Puoi acquistarle in vari negozi, i prezzi variano a seconda delle dimensioni e sono disponibili coperchi per tutte le dimensioni
  2. Le scatole Ikea Samla (contengono 45 litri) circa £ 5 e il coperchio circa £ 1.50

Superfish Nano Heater 50 Watt - circa £ 11
Filtro Superfish Aqua-Flow 50 - circa £ 10
Protezione / supporto del riscaldatore con ventose per fissare il riscaldatore al lato della scatola

Anche altri produttori realizzano filtri e riscaldatori adatti ad un acquario di quarantena, questi sono solo suggerimenti per avere un'idea di cosa cercare.

Come preparare il tuo acquario da quarantena

Risciacquare bene la scatola con acqua con un po' di condizionatore. Lasciala piena d'acqua per ventiquattro ore per assicurarti che sia a tenuta d'acqua. Metti il ​​filtro per assicurarti che funzioni correttamente e che sai come attaccarlo in fretta e come regolare il flusso.

Attacca il riscaldatore, accendilo e lascia riposare per tre ore. Prendi il termometro e calibra il riscaldatore in modo da capire se devia dalla temperatura reale e come impostarlo su una temperatura appropriata per i tuoi pesci (probabilmente intorno a 24°C). Molti riscaldatori hanno termostati leggermente imprecisi, quindi se sai quanto è "spento" puoi regolarlo di conseguenza.

Il giorno successivo, una volta che sei sicuro che la scatola non perde e che il filtro e il riscaldatore funzionano correttamente, puoi scollegare il riscaldatore, lasciarlo raffreddare e riporlo. Smonta il filtro e conserva la spugna da qualche parte. La spugna del mio filtro vive nel mio filtro esterno, ma se non hai un filtro esterno puoi riporla fuori dalla vista in una zona della vasca con un buon flusso, cresceranno comunque dei batteri. In alternativa, puoi tenere tutto il filtro nell'acquario principale, se hai spazio. Se hai qualche roccia o delle piante di plastica ecc., risciacquale bene e riponile in un sacchetto accanto alla scatola.

Quando non è in uso, la scatola si trova sotto una simile che uso per le forniture dell'acquario.

Come lo uso il mio acquario di quarantena

Quando è necessario, riempio l'acquario di quarantena con l'acqua dell'acquario principale, in modo che non sia necessario l'acclimatamento. Decoro secondo necessità, di solito solo alcuni ciottoli e alcuni avanzi di piante o piante di plastica. In questa foto si può vedere anche della ghiaia, perché tenevo lì dei giovani ancistrus.

Un acquario da quarantena con un budget limitato: facile e veloce da configurare
Un acquario da quarantena con un budget limitato: facile e veloce da configurare
  • Vasca di quarantena: tieni i pesci appena acquistati nella vasca per sei settimane prima di spostarli nella vasca principale.
  • Vasca per curare malattie: se si utilizza come vasca ospedaliera, trattare la malattia con il rimedio scelto e seguire esattamente le istruzioni. Quando i sintomi sono scomparsi, attendi altre sei settimane prima di riportare il pesce nella vasca principale.

Dopo l'uso (e soprattutto se usata per trattare una malattia) la vasca può essere risciacquata con sale o anche una soluzione di candeggina delicata, ad esempio Milton, e lasciata asciugare per una settimana. La spugna può essere bollita o buttata, non sono costose, ma ricordati di prenderne una nuova pronta. Le pietre possono essere bollite o disinfettate e anche le piante vive sono da gettare via.

Ulteriori letture

The importance of quarantine (fishkeeping.co.uk)
Fish health: varie guide su malattie e parassiti comuni (fishtanksandponds.co.uk)
A-Z of Fish Health: Part 1, A-E (Practical Fishkeeping)
A-Z of Fish Health: Part 2, F-L (Practical FIshkeeping)
A-Z of Fish Health: Part 3, M-R (Practical Fishkeeping)
A-Z of Fish Health: Part 4, S-Z (Practical Fishkeeping)
Find a fish vet (OATA)

Autori:Jeroen Wijnands e Suzanne Constance
Foto: Jeroen Wijnands

Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette