Salta al contenuto principale

Piante

Sezione del sito dedicata alle piante acquatiche, che svolgono un'importantissima funzione nell'acquario: assorbono le sostanze nocive prodotte dal metabolismo dei pesci, contribuendo al lavoro del filtro, se presenti in grande numero e specialmente nelle varietà a crescita rapida.

Image
Descrizione

Ecco qui le pagine dedicate alle piante acquatiche, che dovrebbero essere sempre presenti in abbondanza in ogni acquario d'acqua dolce (a parte negli acquari con ciclidi africani o con pesci "incompatibili" con le piante :-)

Le piante svolgono un'importantissima funzione nell'acquario: assorbono le sostanze nocive prodotte dal metabolismo dei pesci, ammonio, nitriti e nitrati, contribuendo al lavoro del filtro, se presenti in grande numero e specialmente nelle varietà a crescita rapida. Meglio dunque un acquario con tante piante e pochi pesci, ma se volete tenere "tanti" pesci questi vivranno sicuramente meglio e in un ambiente più "pulito" se ci saranno anche tantissime piante.

E' importante anche, quando si acquistano le piante, tenere conto delle loro esigenze in fatto di luce, fertilizzanti, CO2, perché ognuna ha le sue caratteristiche, ci sono piante più facili e rustiche, come piante invece esigentissime, che reagiscono negativamente a qualsiasi cambiamento.

Purtroppo sovente, visto che spesso nemmeno per i pesci ci si informa prima, per le piante si agisce ancora più alla buona, accontentandosi magari di quelle al momento disponibili presso il rivenditore, o scegliendo in base ad un gusto puramente "estetico", senza informarsi minimamente (e del resto sono pochi i rivenditori che sono in grado di dare informazioni corrette su piante e pesci)...
Del resto non si può fare, come si suol dire, di tutta un'erba un fascio, perchè piante che in un acquario crescono benissimo magari in uno simile, o addirittura migliore "sulla carta", deperiscono inspiegabilmente.

Altra cosa importante: talvolta si comprano da mettere nell'acquario piante che in realtà non sono acquatiche ma palustri, e che andrebbero invece tenute solo in paludari o terrari, infatti completamente sommerse non resistono a lungo, sono destinate a marcire inesorabilmente. Il bello è che spesso nemmeno i negozianti sanno distinguere una pianta palustre da una pianta acquatica, per cui guardate bene il cartellino!
Nella pagina seguente potrete trovare un elenco delle piante palustri più comunemente commercializzate.


Troverete qui sotto le schede relative alle piante acquatiche che potete trovare nel sito, per ora solo quelle più diffuse; per ogni pianta elencata troverete non solo informazioni e consigli sulla coltivazione, ma anche foto, link a pagine più complete, articoli spesso tradotti dall'inglese, e i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Le Specie

Nonostante venga spesso venduta come pianta per acquario, è una pianta palustre che completamente sommersa muore dopo pochi mesi.

Più conosciuta con il vecchio nome di Cladophora, attira per la sua forma unica, ma ha una crescita molto lenta e tende a sporcarsi molto facilmente se non curata bene.

L'Alternanthera reineckii è una maestosa pianta d'acquario, dalla crescita abbastanza veloce ma anche abbastanza esigente; la varietà dalle foglie rosse è molto scenografica, creando un bel contrasto con le altre piante verdi.

Conosciuta anche come Nesaea crassicaulis, è una pianta rossa molto bella ma non facilissima da far prosperare

E' una delle piante d'acquario più resistenti e che si accontenta di poca luce, e questo la rende l'ideale per i "primi" acquari, senza contare la soddisfazione che dà quando fiorisce sott'acqua :)

Una forma di Anubias dalle insolite foglie lanceolate

Una bella varietà di Anubias barteri, dalla colorazione insolita

Una specie di Anubias dalle foglie molto eleganti

Una pianta insolita, molto bella, forse la più facile da coltivare in acquario tra gli Apongeton

Una tra le piante d'acquario più insolite e belle, ma dalla coltivazione abbastanza difficile

Piccola felce acquatica galleggiante facile e dalle ridotte esigenze, si moltiplica velocemente contribuendo ad ossigenare e depurare l'acqua, in condizioni ideali può essere molto invasiva. Pianta consigliata anche ai neofiti dell'acquario.

Una pianta decisamente robusta e di ottima crescita, può raggiungere lunghezze davvero notevoli ed è adatta a tutti.

Pianta facile e con poche esigenze, si adatta a tutti gli acquari, dove cresce velocemente; è adatta anche agli acquari d'acqua salmastra.

Bellissima pianta poco conosciuta, dall'aspetto di una una felce, dalla crescita abbastanza lenta. Come l'Anubias è una pianta rizomatosa, e può essere coltivata legandone il rizoma a legni, rocce o altri arredi.

Splendida pianta acquatica, ma molto esigente per crescere bene

Bella pianta dalla crescita rapida e poco esigente, non tollera temperature troppo alte e dà il meglio di sé coltivata in gruppi di pochi steli, e lasciata allungarsi come una pianta rampicante.

La pianta rapida e galleggiante per eccellenza, che non dovrebbe mai mancare nella vasca di un acquariofilo, specie nel momento dell'avvio, perché è una forte consumatrice di nitrati e fosfati; non necessita neppure di tantissima luce.

Bella pianta che può essere coltivata sia galleggiante che immersa, piantata nel substrato di fondo, e che se coltivata in superficie agisce come una vera e propria spugna per i nitrati. Sviluppa piante avventizie e ama la luce da media a intensa.

Molto simile alla stretta parente Ceratopteris cornuta, dalla quale può essere distinta solo con molta difficoltà, ha esigenze simili e come lei può essere coltivata sia galleggiante che immersa, ed è una vera e propria spugna per i nitrati. Sviluppa piante avventizie e ama la luce da media a intensa.

Splendida e molto particolare pianta bulbosa, non facile da trovare in commercio e adatta solo ad acquari grandi per la lunghezza delle foglie, è adatta anche ad acquari salmastri.

Splendida pianta a bulbo di un verde intenso adatta a vasche grandi

Pianta a bulbo molto scenografica ed adatta a grandi acquari

Ha una crescita lenta ed un imponente apparato radicale. Come tutte le crypto soffre però molto i cambiamenti dei valori chimico-fisici dell'acqua dell'acquario, in particolare quando viene piantata in un acquario nuovo.

Una piccola pianta a crescita lenta, adatta come praticello

E' una delle tante specie di Cryptocoryne diffuse in acquariofilia, ha una crescita lenta ed un imponente apparato radicale. Come tutte le crypto soffre però molto i cambiamenti dei valori chimico-fisici dell'acqua.

Una delle tante specie di Cryptocoryne diffuse in acquariofilia, ha una crescita lenta ed un imponente apparato radicale, che contribuisce ad ossigenare e ripulire il substrato di fondo. Come tutte le crypto soffre però molto i cambiamenti dei valori chimico-fisici dell'acqua dell'acquario

Cyperus helferi è stata la prima specie di Cyperus usata in acquario. E' una pianta abbastanza esigente, richiede luce abbastanza intensa e preferibilmente l'aggiunta di CO2 all'acqua, per accrescerne lo sviluppo.

Una pianta a stelo dal colore verde delicato, dalle foglie sottili e dalla crescita molto rapida. Anche se non è facile da trovare in commercio, è molto bella da vedere in gruppi folti e non richiede necessariamente una luce intensa.

Una pianta acquatica molto grande, non adatta agli acquari piccoli

Grazie alla sua estrema adattabilità ha colonizzato quasi tutta l'America latina, dal Messico al Mato Grosso, ed è una delle piante di più facile coltivazione in acquario.

Una pianta di facilissima reperibilità che cresce molto e rapidamente. Ama le acque medio-dure e fresche, ma sopravvive bene anche a quelle più calde, anche se a volte mostra delle marcescenze.

Chiamata giacinto d'acqua per i suoi bei fiori, non è adatta agli acquari coperti

Una pianta difficile da trovare ma molto decorativa con il suo insolito fogliame

Una pianta adatta a formare praticelli in acquario

Pianta a crescita lenta, che si propaga formando stoloni vicino alla pianta padre. Ideale per il primo piano, per acquari grandi e piccoli.

Una tra le piante d'acquario più piccole, non supera i 2-3 cm di altezza, forma bellissimi tappeti ma è molto esigente.

Una pianta da primo piano, forse la stessa specie di Helanthium tenellum

Helanthium quadricostatus è una pianta acquatica della famiglia Alismataceae, conosciuta fino a poco tempo fa (e in alcune pubblicazoni ancora oggi) come Echinodorus quadricostatus.

Helanthium tenellum è una pianta acquatica della famiglia Alismataceae, conosciuta fino a poco tempo fa (e in alcune pubblicazoni ancora oggi) come Echinodorus tenellus.

Riferimenti & Link

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Iscriviti a Piante
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette