Salta al contenuto principale

Yasuhikotakia caudipunctata (Bogdan Janiczak)

Foto ed esperienze d'allevamento di Yasuhikotakia caudipunctata 'Mun River'

Traduzione dell'articolo:
"Yasuhikotakia caudipunctata Mun River" di Bogdan Janiczak
tratto dal sito Loaches.com

Reusable image
Image
Descrizione

Yasuhikotakia caudipunctata (ex Botia caudipunctata) - Foto © Bogdan Janiczak

Esperienze personali:

Di Bogdan Janiczak
Data: 17 Dicembre 2001

Per rendere omaggio a molte persone coinvolte nel commercio e nell'acquariofilia, troverete qui sotto delle foto nuove di zecca dei miei esemplari ri-definiti Botia caudipunctata (ora Yasuhikotakia caudipunctata).

Spero che la qualità delle foto, grazie ai recenti risultati con la fotografia digitale, riveli per lo meno le sottigliezze discusse. Indipendentemente dalla specie a cui saranno ascritti in futuro, la loro bellezza ed unicità sono indubbie.
Le foto qui sotto presentano tutti i miei tre esemplari, due di loro appaiono molto simili, mentre il terzo sembra più snello e leggermente differente, anche se mantiene la stessa colorazione delle pinne ed il disegno maculato.

Il pesce più grande è lungo circa 10 cm, e fino ad ora non ha dato segni di sbiadimento dei puntini o dei margini distali con l'età. Sono ovviamente un po' territoriali (come altri botia), per cui fare una foto di gruppo è stato un po' problematico, ma alla fine ci sono riuscito. Come potete vedere nello sfondo, si dividono la vasca con altri botia, tra cui Botia lecontei, Botia striata, Botia dario e con alcuni Barbus del Sudest Asiatico. Convivono insieme tranquillamente, mantenendo buone condizioni, colorazione ed appetito. Spero che possano vivere così per molti anni, con la speranza che forniscano futuro materiale comparativo che possa un giorno far scoprire cose nuove a qualcuno.

Di Bogdan J. Janiczak (boj@pg.gda.pl)
Data: 07 Febbraio 2003

Qui sotto ci sono due recenti scatti della mia varietà 'Mun River' di Botia caudipunctata (ora Yasuhikotakia caudipunctata).

La prima è una foto del maschio, appoggiato ad un tubo di bambù nella giungla di Cryptocoryne; la seconda è una foto della femmina, accompagnata dagli altri compagni di vasca, molto più piccoli (sembra una regina con la sua corte). Su questa bellissima specie c'è così poca documentazione che ho deciso di cercare di riportarla all'attenzione della comunità.

A riguardo di una domanda concernente il sesso dei Botia caudipunctata, risponderò in maniera generale.
Ricorderete i miei commenti sul dimorfismo sessuale nella specie Botia almorhae. L'anno scorso alcune foto di Kamphol's R&D center hanno confermato le mie osservazioni.
In effetti una delle difficoltà nella distinzione del dimorfismo è che bisogna avere abbastanza fortuna da allevare ed osservare i pesci per un paio di anni.
Generalmente, le femmine tendono ad essere più tozze, con la zona ventrale più arrotondata, là dove i maschi appaiono più snelli.

Riferimenti & Link

Specie appartenenti al Genere

Speckletail loach, Botia coda puntinata

Abbastanza difficili da trovare, in genere arriva nei negozi mescolato a grandi gruppi di Yasuhikotakia morleti. Nonostante le dimensioni contenute ha un'indole spiccatamente aggressiva e territoriale...

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni max: 9.0 cm SL
Temperatura: 26 - 30°C
Sun Loach, Botia sole

E' un botia aggressivo, che andrebbe tenuto in gruppo numeroso perché si formi una naturale gerarchia, in un grande acquario monospecifico o in compagnia di botia dal carattere parimenti aggressivo...

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni max: 11 cm TL
Temperatura: 24 - 28°C
Silver loach

Raggiunge ragguardevoli dimensioni per cui, insieme al fatto che deve essere allevato in gruppi di non meno di 5 esemplari, necessita di acquari molto grandi, anche se non è aggressivo come altri congeneri.

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni max: 15.0 cm SL
Temperatura: 26 - 30°C

Una specie rara da trovare in commercio e poco conosciuta

Dimensioni max: 8.0 cm SL
Redtail loach, Botia codarossa

Ha un carattere aggressivo e turbolento, che unito alle ragguardevoli dimensioni e al fatto che deve vivere in gruppo, lo rende adatto solo a vasche molto grandi

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni max: 25 cm SL
Temperatura: 26 - 30°C
Skunk loach, Botia puzzola

Nonostante le ridotte dimensioni ha un carattere irascibile e rissoso, per cui non è adatto ai comuni acquari di comunità.

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni max: 10 cm TL
Temperatura: 26 - 30°C
Jaguar loach, Botia giaguaro

Splendido botia molto aggressivo e territoriale, che si trova raramente in commercio

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni max: 10 cm SL

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette