Salta al contenuto principale

L'Allevamento di Pao suvattii (ex Tetraodon suvattii)

Consigli e suggerimenti generali per allevare nella maniera più adatta i Tetraodon suvattii (ora Pao suvattii)

Reusable image
Image
Descrizione

Pao suvattii (ex Tetraodon suvattii) - Foto © Dietmar Scholtz (FishBase)

I Tetraodon suvattii dopo la revisione tassonomica di Kottelat del 2013 sono diventati Pao suvattii, sono stato separati cioè dal genere Tetraodon, per essere messi nel nuovo genere Pao, che comprende esclusivamente pesci palla d'acqua dolce.

Pao suvattii è quindi un pesce palla d'acqua dolce, che raggiunge gli 11-15 cm di lunghezza totale. Nonostante le sue relativamente (per un pesce palla) piccole dimensioni, non è affatto adatto ad acquari piccoli, né tanto meno ad acquari di comunità, in quanto è una specie molto aggressiva, sia con i consimili che con gli altri pesci

Questo perché è un pesce predatore, il suo sistema di caccia è quello di seppellirsi quasi totalmente nel fondo sabbioso, lasciando sporgere soltanto gli occhi, e aspettare al varco ogni preda che passa sopra di lui.
Ovviamente, in quanto predatore piscivoro mangerà ogni pesce gli mettiate come compagno di vasca, e sarà aggressivo anche nei confronti dei suoi simili e di altri pesci palla, che vedrà come "invasori" del suo territorio di caccia nonché pericolosi concorrenti.
Questa specie comunque esibisce un'aggressività intraspecifica minore rispetto ad altri pesci palla, ciò permette di allevarlo con qualche suo simile o con Pao palembangensis.

Perché un gruppo di suvattii possa convivere è necessaria una vasca molto grande: se per un solo suvatti ci vogliono 120 litri, per 2 ce ne vogliono almeno 200, e così via. L'importante è che ci sia una grande area di base, più che una grande altezza della colonna dell'acqua, perché ognuno possa avere il suo territorio di caccia.
Bisogna prestare attenzione al fatto che i palla hanno personalità molto spiccate, diverse da individuo a individuo: mentre ci sono suvatti che convivono con pochi problemi, qualche scaramuccia ogni tanto, ce ne sono altri che non tollerano assolutamente la presenza di altri pesci, conspecifici o meno.

E' importantissimo quindi, come e più che per qualsiasi altro pesce, avere sempre a disposizione una vasca di emergenza, in modo da poter separate i pesci se necessario, prima che qualcuno faccia una brutta fine (i morsi dei palla infliggono ferite non da poco), in attesa di trovare con calma una nuova sistemazione ai pesci troppo feroci.

Quando due Pao suvattii si incontrano hanno un comportamento rituale interessante: prima di tutto assumono una postura minacciosa, appiattendo il corpo orizzontalmente e tenendo la testa bassa, per poi gonfiarsi all'improvviso quando vengono in contatto; successivamente si girano intorno l'uno con l'altro, prima di separarsi, senza infliggersi morsi o ferite di una qualche importanza. Tutta la procedura è eseguita con movimenti molto cauti e prudenti.

La vasca

E' importante che l'acquario sia molto ben arredato, con piante, legni, grotte, radici, montagnole di sassi, e così via, che interrompano la linea visuale dei pesci, cioè in poche parole un pesce non deve avere un punto da dove può osservare quanto accade nell'intera vasca, ma deve avere il campo visivo continuamente interrotto da cespugli di piante, radici, ecc. in modo che passi la maggior parte del tempo senza vedere i compagni di vasca.

L'Alimentazione

Il comportamento dei Pao suvattii al momento del pasto è molto diverso dalla loro solita immobilità, infatti scattano furiosamente dalla loro postazione per ingurgitare la maggior quantità di cibo (in genere vengono offerti mitili) nel minor tempo possibile. La loro pancia può anche raddoppiare di dimensioni per la quantità di cibo, e nel tentativo di accaparrarsene la maggior quantità possibile possono mordersi tra di loro, infliggendosi ferite a volte anche molto serie.

Per evitare che si facciano del male, è consigliabile alimentarli separatamente: siccome sono abituati a rimanere fermi nello stesso punto, conviene, assicurandosi che nel punto dove sono non si vedano l'uno con l'altro, predisponendo ad hoc gli arredi, mettere il cibo con delle pinze lunghe ben vicino ad ognuno, in modo che mangino la loro razione separatamente. Siccome sono pesci intelligenti ed abitudinari, presto impareranno a mettersi nel posto assegnato per i pasti autonomamente :-)

Quando mangiano producono molti rifiuti, inoltre ingurgitando tutto ingordamente il processo digestivo richiede un aumentato apporto di ossigeno, per l'aumento del metabolismo, quindi è utile azionare un aeratore, o mettere l'uscita del filtro a formare una bella cascatella.
Se si sono ingolfati troppo può succedere che rigurgitino il cibo, controllate e levatelo subito, perché ovviamente è molto inquinante.

Stai pensando di comprare dei pesci palla?
Vai alle pagine sui pro e contro del loro allevamento

Esperienze personali

thepufferforum.com
Calling all suvatti owners
Alcuni proprietari di suvattii descrivono dove e come li allevano
? about Suvatti
i Tetraodon suvattii passano la maggior parte del tempo fermi in agguato, quando la loro immobilità è normale e quando invece è sintomo di qualcosa che non va?
Monotrete suvattii tank mates?
C'è chi cerca consigli per inserire dei compagni di vasca per questi pesci poco attivi, ma i compagni diventerebbero presto cibo.
Tips on feeding my Suvattii
consigli per la loro alimentazione
Suvattii owners: how do they eat?
altri consigli per la loro alimentazione
T. Suvattii not eating
sempre sull'alimentazione, alcuni consigli per far sì che i pesci si abituino a mangiare cibo "morto", mentre poco tempo prima, in natura, mangiavano solo cibo vivo...

Articoli sull'argomento

Denti & Morsi

Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Specie appartenenti al Genere

Abei Puffer

Pesce palla d'acqua dolce, non è comune da trovare in commercio, e spesso è confuso con altre specie.

Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Dimensioni max: 10.3 cm SL
Temperatura: 23 - 26°C
Hairy Puffer

Abbastanza raro da trovare il commercio, l'Hairy puffer, pesce palla peloso, deve il suo nome comune ai "cirri", escrescenze simili a peli che ne ricoprono il corpo. Come molti altri pesci palla, è una specie aggressiva e intollerante, che va allevata da sola.

Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Dimensioni max: 12.0 cm SL

L'ex Tetraodon cambodgiensis è una specie di pesce palla d'acqua dolce, è molto aggressivo, e cacciatore attivo di notte.

Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Dimensioni max: 15.3 cm SL
Fang's Puffer, Brown puffer

Si trova in commercio abbastanza frequentemente, offerto come pesce palla che si riproduce facilmente, anche se in realtà il suo allevamento andrebbe riservato ad acquariofili esperti, in quanto è molto aggressivo, intollerante, antisociale, predatore, e mangiatore di pinne e di squame.

Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Dimensioni max: 11.3 cm SL
Temperatura: 24 - 28°C.
Target puffer

Specie aggressiva e mordi-pinne, da allevare da sola

Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Dimensioni max: 16.0 cm
Temperatura: 24 - 28°C

E' un pesce palla d'acqua dolce predatore d'agguato, che passa tutto il tempo fermo e immobile, nascosto da qualche parte nella vasca, muovendosi solo quando viene offerto del cibo. Adatto solo ad ammiratori entusiasti del suo stile.

Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Dimensioni max: 19.4 cm SL
Temperatura: 24 - 28°C

Una nuova specie di pesce palla d'acqua dolce

Pignose puffer, Mekong puffer

E' una specie molto aggressiva e predatrice piscivora d'agguato, per cui non è raccomandabile per le vasche di comunità, ma dovrebbe essere allevata solo chi ha un vero interesse per questa specie ed i suoi comportamenti interessanti.

Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Dimensioni max: 15 cm SL
Brown Puffer

Specie aggressiva e predatrice d'agguato, da allevare da sola

Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Dimensioni max: 18.5 cm SL

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette