Salta al contenuto principale

Protopterus aethiopicus

Heckel, 1851

Nonostante si trovino talvolta in commercio come pesci d'acquario, le loro dimensioni li rendono adatti solo ai grandi acquari pubblici.

Image
Descrizione

Protopterus aethiopicus - Foto © Steve pschia (PBase.com)

Nome comune
Marbled lungfish
Aspettativa di vita
Si dice possa vivere anche fino a 100 anni
Dimensioni massime in natura

200 cm TL - peso massimo pubblicato: 17 kg

No ai pesci giganti in acquario

Il profilo di questa specie è stato inserito a titolo informativo, in quanto non è consigliabile allevarla nei comuni acquari domestici, a meno che voi non siate tra i pochi eletti con le strutture disponibili per ospitarla per tutta la vita. Le dimensioni dell'acquario citate più in basso devono essere considerati un minimo assoluto e in realtà questi pesci richiedono un volume straordinario di acqua se devono essere alloggiati a lungo termine.

Di solito sono venduti da giovanissimi, ancora piccoli, e con il loro aspetto insolito attraggono molti acquariofili incauti, che non hanno idea delle loro esigenze e dello spazio necessario per farli vivere decentemente.
E' deprimente pensare a dove finiscano la maggior parte degli esemplari comprati, visto che è difficilissimo vedere degli adulti in giro o nei negozi.

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

Il 'marbled lungfish', pesce polmone marmorizzato Protopterus aethiopicus, a volte italianizzato in Protottero etiopico, è un pesce d'acqua dolce della famiglia Protopteridae. Si trova nell'Africa orientale e centrale, così come nella regione del Nilo. Con 133 miliardi di paia di basi, ha il più grande genoma conosciuto di qualsiasi vertebrato e uno dei più grandi di qualsiasi organismo, insieme a Polychaos dubium e Paris japonica, rispettivamente a 670 miliardi e 150 miliardi.

La Campagna Big Fish: No Ai pesci giganti in acquario!

Viene catturato in gran numero in gran parte del suo areale, anche diverse centinaia di tonnellate all'anno nel solo Golfo di Mwanza del Lago Vittoria, principalmente come pesce alimentare, anche se mentre alcuni lo considerano una prelibatezza, altri non lo apprezzano, e altri ancora considerano un tabù mangiarlo. In alcune regioni, parti di questo pesce sono usate nella medicina tradizionale.
Purtroppo inspiegabilmente si trova a volte offerto come pesce d'acquario, anche se le dimensioni a cui può arrivare (2 metri di lunghezza!) la dicono lunga su come sia adatto all'allevamento in acquario. Anche se in cattività ben difficilmente arriverà a quelle dimensioni, può comunque superare abbondantemente il metro di lunghezza, come ripeto sempre, non è affatto vero che i pesci crescano in base alla loro vasca...

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

Morfologia: Corpo liscio, viscido, cilindrico, con squame profondamente radicate. Coda a punta e confluente con le lunghe pinne dorsali ed anale, la pinna dorsale origina ad una distanza uguale tra occhio e bocca, o più vicina a quest'ultima, pinne pettorali e pelviche sottili e filamentose. Costole: 37-40 coppie. La dentatura è composto da un'arcata superiore e inferiore di denti piatti a forma di creste taglienti. I pesci giovani hanno vere branchie esterne, ma di solito queste sono assenti negli esemplari superiori a 15 cm TL. Sopra sono grigio scuro-ardesia, sotto grigio-giallastro o rosato, spesso con numerose macchie scure o chiazze sulle pinne e sul corpo (alcuni esemplari sono di colore giallo brillante sul ventre); i canali sensoriali sulla testa e sul corpo sono invece neri.

I Lungfish, o dipnoi (letteralmente pesci polmonati) sono tra i più intriganti e strani soggetti da acquario, essendo in grado di sopravvivere nelle condizioni più estreme. Sono pesci molto antichi, essendo rimasti praticamente invariati per milioni di anni, e vengono spesso indicati come pesci primitivi.

Il loro habitat naturale secca completamente per una parte dell'anno e i pesci hanno sviluppato diversi incredibili adattamenti per sopravvivere comunque.
Quando le acque cominciano a ritirarsi, i pesci cercano un sito di nidificazione adatto, di solito tra la fitta vegetazione. Qui, scavano nel substrato fangoso, masticando letteralmente il fango, per espellerlo attraverso le aperture branchiali, formando un tunnel. Quando raggiungono una certa profondità (che varia a seconda del pesce, ma è tipicamente circa 30 cm), si contorcono su se stessi fino a formare una camera a forma di bulbo, in cui passeranno la stagione secca. Quindi si posizionano in modo tale che la testa sia rivolta verso l'alto, verso l'ingresso.
La camera inizialmente è spesso piena d'acqua e i pesci devono salire all'ingresso della tana per prendere in aria. Tuttavia, quando il livello dell'acqua scende ulteriormente, diventa completamente esposta all'aria. A questo punto, i pesci espellono un'abbondante mucosa speciale, che si asciuga per formare un "bozzolo" attorno al pesce. Il tasso metabolico diminuisce drasticamente. Così rimangono, completamente immobili, finché ritornano le piogge. Questo stato è conosciuto come estivazione. Sorprendentemente, un individuo sano può rimanere in estivazione per diversi anni, e sono stati registrati casi di pesci che sono rimasti così, completamente a digiuno, per più di tre anni e mezzo!
Altrettanto sorprendentemente, anche se messi in condizioni acquatiche per tutto l'anno, i pesci mostrano lo stesso comportamento di estivazione: nessun movimento e stessa postura del corpo.

Anche se possiedono sia le branchie che un paio di polmoni, questi pesci sono dei respiratori d'aria obbligati e annegano se non riescono ad accedere all'aria atmosferica. Le branchie sono rudimentali nella struttura e i pesci devono salire in superficie periodicamente per ottenere ossigeno. I polmoni sono simili nella struttura a quelli degli anfibi primitivi e sono formati dalla vescica natatoria pesantemente modificata. I pesci giovani possiedono un paio di branchie esterne, che si riducono mano a mano che maturano.

Le pinne assomigliano a zampe e sono lunghe, sottili e carnose. Sono utilizzate principalmente per il tatto, ma sono supportate da un forte insieme di muscoli che consentono ai pesci di "strisciare" attraverso zone di terra asciutta, se necessario. Ne hanno quattro, che si trovano nella stessa posizione delle gambe dei tetrapodi.

Altre somiglianze tra dipnoi e tetrapodi includono il possesso dello smalto dei denti, il modo in cui sono disposte le ossa del cranio e la netta separazione tra il flusso sanguigno polmonare e corporeo. A differenza di molti altri pesci, il cuore ha 4 camere distinte.

  • Specie che diventa molto grande: fino a 200 cm di lunghezza
  • Specie non riprodotta in cattività, gli esemplari in commercio provengono dalla cattura in natura. Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per prendere sono di cattura o di allevamento.
Distribuzione

Africa: Nilo; Laghi Albert, Edward, Victoria, Nabugabo, Tanganyika, Kyoga e No

LEAST CONCERN

STATO NELLA LISTA ROSSA IUCN:
LEAST CONCERN (minima preoccupazione)

  • Protopterus aethiopicus: la distribuzione e lo stato della specie in natura, sul sito della IUCN Red List, il più ampio database di informazioni sullo stato di conservazione delle specie animali e vegetali di tutto il mondo.
Habitat

Ambiente: bentopelagico; acqua dolce; Clima: tropicale. Range di profondità: da -20m a -60m

Protopterus aethiopicus abita presso le rive di fiumi, laghi, paludi e pianure alluvionali. Nel Lago Vittoria si trova sia nel lago aperto che nelle paludi marginali; nel bacino del lago Tanganica solo vicino ai fiumi e ai loro delta. I giovani si trovano tra le intricate radici di papiro. Protopterus aethiopicus è in grado di vivere in corsi d'acqua e paludi completamente disseccati per lunghi periodi dell'anno. Resiste all'essiccazione delle pianure alluvionali estivando in una specie di bozzolo fino alla stagione delle piogge, respirando l'aria attraverso un piccolo passaggio che porta verso l'esterno.

Temperatura in natura
25 - 30°C
Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: adatto solo alle grandi vasche degli acquari pubblici

Alimentazione

La dieta principale dei Protopterus aethiopicus adulti e sub-adulti è costituita da molluschi, ma mangiano anche in piccole quantità piccoli pesci e insetti; gli individui giovani che sono ancora inferiori ai 35 cm TL si alimentano quasi esclusivamente di insetti.

Riproduzione

Protopterus aethiopicus si riproduce durante la stagione delle piogge. Una o più femmine depongono le uova in tane scavate e pulite dal maschio, che custodisce poi le uova e i giovani.

Specie appartenenti al Genere

Marbled lungfish

Nonostante si trovino talvolta in commercio come pesci d'acquario, le loro dimensioni li rendono adatti solo ai grandi acquari pubblici.

Aspettativa di vita: Si dice possa vivere anche fino a 100 anni
Dimensioni max: 200 cm TL - peso massimo pubblicato: 17 kg
Temperatura: 25 - 30°C
Gilled lungfish

Una tra le specie di Protopterus che rimane più piccola, ma che può arrivare comunque ai 45 cm di lunghezza

Aspettativa di vita: Si dice possa vivere anche fino a 100 anni
Dimensioni max: 45 cm TL
West African lungfish

E' la specie di dipnoo che si trova più comunemente in commercio, è molto robusto e facile da allevare, ma raggiunge comunque il metro di lunghezza ed è consigliabile solo agli appassionati più esperti.

Aspettativa di vita: 20 - 30 anni (si dice possa vivere anche fino a 100 anni!)
Dimensioni max: 100 cm TL - peso massimo pubblicato: 4 kg
Temperatura: 25 - 30°C
Slender lungfish

Difficile da trovare in commercio, diventa molto grande e da adulto è meglio lasciarlo alle grandi vasche degli acquari pubblici. E' molto resistente, ma è comunque consigliabile solo agli appassionati più esperti

Aspettativa di vita: 20 - 30 anni (si dice possa vivere anche fino a 100 anni!)
Dimensioni max: 130 cm TL - peso massimo pubblicato: 11 kg
Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Iscriviti a Protopterus aethiopicus
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette