Salta al contenuto principale

Il Bichir del Senegal (o di Cuvier), Polypterus senegalus (J. Gallo)

Il Bichir del Senegal, Polypterus senegalus, è una scelta eccellente per chi ama l'aspetto "primitivo" di questi pesci, che sono relativamente attivi e con una forte personalità. Man mano che crescono avranno bisogno di acquari abbastanza grandi e non possono essere alloggiati con pesci abbastanza piccoli da essere mangiati.

Traduzione dell'articolo:
"Senegal (Cuvier's) Bichir" di Joe Gallo
su Aquarticles (non più online).

Reusable image
Image
Descrizione

Coppia di Polypterus senegalus - Foto © TVRGolf (Wikimedia)

Informazioni generali:
Nome scientifico: Polypterus senegalus Cuvier; Famiglia - Polypteridae; Ordine - Polypteriformes
Sinonimi: Polypterus arnaudii (non valido)
Nomi comuni: Senegal Bichir, Cuvier's Bichir, Gray Bichir, Dinosaur Eel
Regione: bacino del Nilo e Africa occidentale
Dimensione massima: circa 50 cm. In acquario di solito rimangono un po' più piccoli.
Range di pH e durezza: sono molto tolleranti ad una vasta gamma di valori dell'acqua. In genere pH da 6,0 a 8,0 e dH tra 5,0 e 19,0.
Range di temperatura: decisamente tropicale, temperature comprese tra 25-28°C.

polypterus-senegalus_2_joe-gallo.jpg
Giovani Polypterus senegalus © Joe Gallo

Raggruppato con gli Storioni e i Pesci spatola nella sottoclasse dei Chondrostei, il Bichir del Senegal ha caratteristiche che lo portano ad essere descritto come un pesce "primitivo". Il genere Polypterus è stato descritto da Geoffroy Saint-Hilaire nel 1802, mentre accompagnava l'esercito invasore di Napoleone in Egitto. Il nome Polypterus significa "molte pinne", descrizione adatta per tutti questi pesci, che hanno più pinnule dorsali invece di una sola pinna dorsale.

Ci potrebbero essere fino a tre sottospecie di Polypterus senegalus. La sottospecie Polypterus senegalus senegalus è ampiamente accettata, mentre P. senegalus meridionalis è alquanto discutibile. Ci sono vecchie notizie di una possibile terza sottospecie senza nome proveniente dal fiume Nilo.

Habitat e nicchia ecologica

Il Bichir del Senegal si trova di solito in acque dal movimento lento, spesso in regioni paludose o lungo le rive dei fiumi. L'acqua è spesso torbida (con molta sospensione di limo fine). Polypterus senegalus è principalmente un predatore notturno, si nutre di piccoli pesci, anfibi e larve di insetti.

Aspetto

polypterus-senegalus_1_joe-gallo.jpg
Polypterus senegalus, giovane albino ©

Il Polypterus senegalus ha un corpo allungato ed è generalmente da bruno-oliva a grigio sul dorso e bianco sul ventre. Nei pesci adulti non vi è alcun disegno o macchia. La pinna dorsale è divisa in più "pinnule" in continuità con la pinna caudale (coda). Di solito la mascella superiore del Polypterus senegalus sporge un po' oltre la mascella inferiore (a differenza di Polypterus endlicheri, in cui è più evidente la mascella inferiore). Le pinne pettorali sono a forma di lobo e spesso il pesce rimane posato sul fondo sostenuto da queste pinne.

Caratteristiche particolari

Squame - Le squame dei Polypteridi sono chiamate "ganoidi" perché sono ricoperte di uno strato di un materiale chiamato ganoidina. Questo materiale è molto resistente e aiuta a prevenire la perdita di acqua attraverso le squame, consentendo ai Polypteridi di sopravvivere fuori dall'acqua per un giorno o due. Sono generalmente a forma di diamante e spesso ci sono sottili sporgenze dentellate nella parte posteriore di ciascuna squama.

Vescica natatoria - La vescica natatoria dei Polypteridi è modificata in un paio di strutture funzionali simili a polmoni che permettono loro di utilizzare aria atmosferica. Dotati inoltre di branchie efficienti, le specie dei Polypterus sono in grado di usare entrambi i mezzi di respirazione per sopravvivere. I Polypterus in acquario vanno frequentemente presso la superficie dell'acqua per inghiottire aria.

Pinne pettorali - Le pinne pettorali dei Polypterus hanno forma di lobo, di aspetto simile a quelle dei pesci dalle pinne lobate come il Celacanto (Latimeria). I Bichirs sono famosi per muoversi attraverso i campi utilizzando le loro pinne pettorali come "gambe".

Branchie esterne - I Bichirs molto giovani hanno importanti branchie esterne, molto simili nell'aspetto a quelle di alcunei giovani salamandre. Le branchie piumate si perdono quando l'individuo matura.

Riproduzione del Bichirs del Senegal

polypterus-senegalus_3_joe-gallo.jpg
Giovane Polypterus senegalus, con la crescita il disegno a strisce sparisce a poco a poco © Joe Gallo

Il Polypterus senegalus è stato riprodotto varie volte in cattività. Il corteggiamento, che può durare un giorno o più, consiste in un comportamento nel quale il maschio urta la femmina con il muso e poi la rincorre. Se la femmina è ricettiva è lei trovare il posto adatto, in genere una macchia di piante, per deporre in qualche giorno tra le 100 e le 300 uova leggermente adesive. Le uova si schiudono dopo circa 3 giorni. I genitori devono essere rimossi dopo la deposizione per impedire loro di mangiarsi le uova.

I maschi si distinguono dalle femmine per l'aspetto della loro pinna anale. Questa pinna è molto più ampia nei maschi che nelle femmine.

Esperienze personali con i Polypterus senegalus

Ho allevato con successo Polypterus senegalus in varie occasioni, nel corso degli anni. Tra i miei pesci preferiti in assoluto, i Polypteridi sono molto robusti, resistenti, e molto longevi (fino a 34 anni in un caso registrato). Ho visto che sono generalmente pacifici con i pesci che sono troppo grandi per essere mangiati, anche se a volte i maschi combattono tra loro e queste lotte possono causare qualche danno, soprattutto per muso e pinne. Sono relativamente resistenti (ma non immuni) alle malattie d'acquario più comuni, tra cui l'Ichthyo (Ichthyophthirius multifilis). C'è un trematode d'acqua dolce, Macrogyrodactylus polypteri, che si trova di tanto in tanto su esemplari catturati in natura.

Anche se è principalmente un pesce notturno, il Polypterus senegalus può essere molto attivo in acquario, anche quando le luci sono accese. Spesso si aggirano lungo il fondo in cerca di cibo durante le ore diurne e spesso salgono in superficie per prendere una boccata d'aria. Nella mia esperienza a loro piace una vasca con molti nascondigli.

polypterus-senegalus_4_joe-gallo.jpg
Polypterus senegalus all'età di un anno e 21 cm di lunghezza © Joe Gallo

Ho allevato Polypterus senegalus in un acquario con altri pesci che si trovano nel loro habitat naturale. Alcuni compagni di vasca che ho tenuto con successo con il Bichir del Senegal comprendono alcune specie di Ctenopoma, i pesci farfalla africani (Pantodon buchholzi), i Tetra del Congo (Phenacogrammus interruptus), i pesci fango africani (Phractolaemus ansorgii), i "kribensis" (Pelvicachromis) , i pesci coltello africani (Xenomystus nigri) e i pesci gatto africani (Parauchenoglanis macrostoma).

A causa della loro grandi dimensioni da adulti, vi consiglio per i Polypterus senegalus una vasca di almeno 220 litri. Quando sono giovani possono essere alloggiati in acquari più piccoli, ma avranno bisogno di vasche più grandi man mano che crescono.

Nutrire i Polypterus senegalus è relativamente facile. Anche se non sono interessato a cibo in scaglie, i Bichir del Senegal divorano avidamente chironomus congelati, gamberetti freschi o congelati e il cuore di bue congelato. Possono anche mangiare pellet affondanti come gamberetti in pellet e pellet per ciclidi, come pure occasionalmente pezzi dalle dimensioni adeguate di pesce per alimentazione umana. Se ospitato con altri pesci particolarmente aggressivi al momento del pasto, bisogna prestare particolare attenzione per assicurarsi che anche i Polypterus, relativamente lenti, abbiano sempre una parte del cibo.

Devo qui ricordare una particolare cautela per quanto riguarda tutti i Polypteridi. Sono tutti artisti della fuga affermati e il loro acquario deve essere preparato in modo da bloccare tutte le possibili vie di fuga. Una volta ho avuto un Polypterus senegalus lungo 30 cm che è riuscito a uscire dal suo acquario e ha deciso di andare a fare una passeggiata. L'ho trovato subito dopo il mio gatto. Purtroppo per il gatto, il Bichir non era minimamente interessato a essere il pranzo del felino e l'ho visto lanciarsi in modo aggressivo verso di lui con la bocca spalancata! L'ho restituito al suo acquario illeso.

© Joe Gallo

Specie appartenenti alla Famiglia

Reedfish, Pesce corda

E' l'unica specie del genere Erpetoichthys, ed è un predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente. Raggiungendo i 90 cm di lunghezza non è decisamente adatto a tutti gli acquari.

Aspettativa di vita: 20 - 30 anni
Dimensioni max: 37-90 cm TL in base alle fonti
Temperatura: 22 - 28°C
Guinean bichir

Polypterus ansorgii, "Guinean bichir" o Bichir della Guinea, è una specie notturna incredibilmente resistente, dalla vista debone ma dall'olfatto infallibile. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche. Sono stati ritrovati fossili dei loro antenati risalenti al periodo Triassico, all'inizio dello sviluppo dei dinosauri più di 200 milioni di anni fa.

Dimensioni max: 28 cm TL
Temperatura: 22 - 28°C
Nile bichir

Polypterus bichir, "Nile bichir" o Bichir del Nilo, è un predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente, con vista molto debole ma olfatto infallibile; supera i 70 cm di lunghezza da adulto. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche. Sono stati ritrovati fossili dei loro antenati risalenti al periodo Triassico, all'inizio dello sviluppo dei dinosauri più di 200 milioni di anni fa.

Dimensioni max: 72 cm TL
Temperatura: 22 - 28°C

Polypterus congicus è una specie notturna incredibilmente resistente ma che raggiunge quasi un metro di lunghezza. Tassonomicamente non è chiara la sua posizione, secondo alcune fonti si tratterrebbe di un sinonimo di Polypterus endlicherii.

Dimensioni max: 97 cm TL; peso massimo pubblicato: 4,380 kg
Barred bichir, Banded Bichir

Polypterus delhezi è una specie notturna incredibilmente resistente, con vista molto debole, per cui si basa sul suo eccellente senso dell'olfatto per individuare il cibo; è un predatore piscivoro che supera i 40 cm di lunghezza da adulto. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche. Sono stati ritrovati fossili dei loro antenati risalenti al periodo Triassico, all'inizio dello sviluppo dei dinosauri più di 200 milioni di anni fa.

Dimensioni max: 44 cm TL
Temperatura: 26 - 28°C
Saddled bichir

Polypterus endlicherii è un predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente, con vista molto debole, per cui si basa sul suo eccellente senso dell'olfatto per individuare il cibo; supera i 40 cm di lunghezza da adulto. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche.

Aspettativa di vita: 35-40 anni
Dimensioni max: 63 cm TL; peso massimo pubblicato: 3,347 kg ma si pensa possa arrivare ai 75 cm in natura
Temperatura: 26 - 28°C

Polypterus mokelembembe è un predatore piscivoro notturno, incredibilmente resistente. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche. Sono stati ritrovati fossili dei loro antenati risalenti al periodo Triassico, all'inizio dello sviluppo dei dinosauri più di 200 milioni di anni fa.

Dimensioni max: 23 cm TL
Ornate bichir

Polypterus ornatipinnis, "Ornate bichir" o Bichir ornato, è un predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente ed è probabilmente la specie più bella tra quelle dei Bichir. E' un pesce splendido, adatto agli acquari più grandi. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche.

Aspettativa di vita: 20 - 25 anni
Dimensioni max: 60 cm TL
Temperatura: 26 - 28°C
Shortfin bichir, Marbled Bichir

Polypterus palmas, "Shortfin/Marbled bichir" o Bichir pinne corte/marmorizzato, è una delle specie più tranquille e attive di Polypterus, e questo, insieme alle dimensioni relativamente piccole da adulto, lo rende il Bichir ideale per i principianti. E' una specie notturna incredibilmente resistente, con vista molto debole ma olfatto infallibile per trovare il cibo. Questa specie, insieme alle altre del suo genere, è uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche.

Dimensioni max: 35 cm TL
Temperatura: 26 - 28°C
West African bichir

Conosciuto anche come "Speckled Bichir", Bichir maculato, Polypterus retropinnis è una specie incredibilmente resistente, predatrice piscivora notturna, importata molto raramente. Ha una visione molto scarsa, e si affida al suo eccellente senso dell'olfatto per individuare il cibo. Insieme alle altre del suo genere, è uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche.

Dimensioni max: 34 cm TL
Temperatura: 26 - 28°C
Gray bichir

Polypterus senegalus, "Gray bichir" o Bichir grigio, è un predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente, dalla vista molto debole ma dall'olfatto infallibile. E' una delle specie più pacifiche e attive di Polypterus ed è consigliato per i principianti con questi pesci. E' molto longevo, sono stati segnalati esemplari in cattività di 34 anni e più. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche.

Aspettativa di vita: 35-40 anni
Dimensioni max: 50 cm TL
Temperatura: 25 - 28°C

Predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente, Polypterus teugelsi è raro nel commercio acquariofilo, e non si è a conoscenza di eventuali esemplari attualmente allevati in cattività. Questa specie, insieme alle altre del suo genere, è uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche, e si differenzia dai suoi congeneri per la livrea e per il fatto che è stata descritta scientificamente solo nel 2004.

Aspettativa di vita: 35-40 anni
Dimensioni max: 42 cm TL
Temperatura: 25 - 27°C
Mottled bichir

Polypterus weeksii è una tra le specie più rare di bichir da trovare in commercio, ed è come le altre una specie predatrice piscivora notturna incredibilmente resistente, con vista molto debole ma olfatto molto sviluppato. E' uno degli ultimi superstiti di specie molto antiche.

Aspettativa di vita: 35-40 anni
Dimensioni max: 55 cm TL
Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

  • Haruto Kodera, et al., 1994 Jurassic Fishes T.F.H. Publications, New Jersey.
  • Herbert Axelrod, Warren Burgess, et al., 1985 Dr. Axelrod's Atlas of Freshwater Aquarium Fishes T.F.H. Publications, New Jersey.
  • Polypterus senegalus senegalus su Fishbase.org
  • DigiMorph of Polypterus senegalus della University of Texas ad Austin.
1 Comments

Comments

Sono GAbriele da Mestre,ho tenuto un polypterus ornatipinnis fino ai 25 cm dopo di che e' riuscito a scappare da un acquario di 800 l.,l'ho trocato morto perterra..Ora ho 2 delhezi e ho provveduto a chiudere il punto dove entrano i tubi..

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette