Salta al contenuto principale

Parosphromenus

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie del genere Parosphromenus, i gourami liquirizia

Image
Descrizione

Parosphromenus sp. Batang kayan - Foto © Michael Lo

In acquariofilia si fa spesso riferimento alle specie di Parosphromenus come gourami liquirizia collettivamente, senza fare troppe distinzioni tra una specie e l'altra, viste anche le simili condizioni d'allevamento. Il genere è diffuso nel sud della penisola thailandese, nella penisola malese, a Sumatra (Indonesia, comprese le isole di Bintan, Bangka e Riau), e in Borneo (Malesia e Indonesia). Tutti i membri del genere sono pesci piccoli, che abitano le paludi d'acqua dolce e i torrenti associati.

Per quasi un secolo il genere Parosphromenus è stato considerato come monotipico, cioè contente una sola specie, Parosphromenus deissneri (Bleeker, 1859),. Come risultato, un grande numero di specie sono state identificate erroneamente come Parosphromenus deissneri sia nella letteratura acquariofila che in quella ittiologica, quando in realtà questa specie è endemica solo nelle isole Bangka e Belitung, ed molto rara da trovare in commercio.
Le altre specie sono state descritte in seguito, in modo sporadico, a partire dal 1950 e attualmente nel genere esistono 20 specie riconosciute, a cui se ne aggiungeranno probabilmente delle altre.

Qui sotto l'elenco delle specie attualmente comprese nel genere, con i link alle schede di Fishbase, da cui è tratta la tabella:

Anno Nome Scientifico Nome Inglese Distribuzione Lunghezza Max (cm)
2005 Parosphromenus alfredi   Asia 2.6 SL
1987 Parosphromenus allani   Asia 3.5 TL
1991 Parosphromenus anjunganensis   Asia 2.6 SL
1998 Parosphromenus bintan   Asia 2.6 SL
1859 Parosphromenus deissneri Licorice gourami Asia 3.0 SL
1981 Parosphromenus filamentosus Spiketail gourami Asia 4 TL
2012 Parosphromenus gunawani   Asia 2.8 SL
1987 Parosphromenus harveyi   Asia  
1991 Parosphromenus linkei   Asia 2.8 SL
1985 Parosphromenus nagyi   Asia 4 TL
2005 Parosphromenus opallios   Asia 2.5 SL
1991 Parosphromenus ornaticauda   Asia 1.8 SL
2005 Parosphromenus pahuensis   Asia 2.2 SL
1952 Parosphromenus paludicola   Asia 3.7 TL
1979 Parosphromenus parvulus   Asia 2.7 TL
2012 Parosphromenus phoenicurus   Asia 2.9 SL
2005 Parosphromenus quindecim   Asia 2.9 SL
2005 Parosphromenus rubrimontis   Asia 2.5 SL
1955 Parosphromenus sumatranus   Asia 2.3 SL
2005 Parosphromenus tweediei   Asia 2.5 SL

Nonostante il nome generico, i risultati delle analisi filogenetiche di Rüber et al. (2006) sembrano indicare che il genere Parosphromenus in senso evolutivo è legato più strettamente al genere Betta o a quello dei Trichopsis. Tutti e tre i generi sono inclusi nella sottofamiglia putativa Macropodusinae, a fianco di Macropodus, Pseudosphromenus e Malpulutta.

Come le altre specie del sottordine Anabantoidei, i Parosphromenus possiedono un organo accessorio per la respirazione, conosciuto come l'organo del labirinto. Così chiamato per la sua struttura labirintica, quest'organo permette ai pesci di respirare in qualche modo aria atmosferica. E' formato da una modifica del primo arco branchiale, e consiste di molti lembi ripiegati di pelle altamente vascolarizzati. La struttura dell'organo varia in complessità tra le specie, e tende ad essere più ben sviluppato in quelle che popolano ambienti particolarmente privi di ossigeno. Mentre alcuni pesci del gruppo dei labirintidi possono essere osservati prendere regolarmente boccate d'aria dalla superficie dell'acqua, ci sono alcune specie, come quelle del genere Parosphromenus, che lo fanno meno spesso.

La Sottofamiglia Macropodusinae

Quella dei Macropodusinae è una sottofamiglia di pesci d'acqua dolce appartenenti all'ordine dei Perciformi e nella famiglia Osphronemidae, i Gourami. Come tutti i membri della famiglia, sono in grado di respirare aria atmosferica, e spesso abitano ambienti poveri d'ossigeno, ostili per altri pesci (anche se i gourami liquirizia del genere Parosphromenus abitano torrenti ben ossigenati, ma con acque estremamente tenere e acide).

Attualmente, fanno parte della sottofamiglia Macropodusinae questi generi:

  1. Betta
  2. Macropodus
  3. Malpulutta
  4. Parosphromenus
  5. Pseudosphromenus
  6. Trichopsis

Sono originari dell'Asia, dal Pakistan e dall'India fino all'arcipelago malese, e a nord-est verso la Corea. Molti membri di questa sottofamiglia sono comuni come pesci d'acquario, e tra questi quello di gran lunga più famoso è il pesce combattente, il Betta splendens (anche se sembra che la forma domestica sia molto probabilmente un ibrido). Il genere Betta è anche il genere più grande della famiglia, con più di 70 specie, seguito dal genere Parosphromenus, che con le sue 20 specie è il secondo genere con più specie della famiglia Osphronemidae..
La maggior parte (non tutte) delle oltre 70 specie di Betta sono incubatori orali paterni; i restanti membri della sottofamiglia sono costruttori di nidi di bolle, come la maggior parte degli Osphronemidae.

  • Specie che rimangono piccole, non adatte ai comuni acquari di comunità
  • Specie che in genere non mangiano il mangime secco, hanno bisogno di cibo vivo
  • Specie difficili da riprodurre in cattività, in genere quelle in commercio provengono dalla cattura in natura. Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per prendere sono di cattura o d'allevamento.
Allevamento

Le informazioni sul loro habitat naturale sono fondamentali e indispensabili per provvedere loro condizioni d'allevamento ottiimali in acquario.

Innanzitutto, tutti i gourami liquirizia del genere Parosphromenus sono abitanti di ambienti d'acqua nera, di acqua resa cioè del colore del thé a causa dei tannini e delle altre sostanze chimiche rilasciate sia dalla torba ma anche e soprattutto dalla lettiera di foglie in decomposizione. Le foglie morte cadute dagli alberi lungo le rive si accumulano in più strati spessi e rilasciano numerose sostanze, in particolare umiche, che impediscono ai batteri di prolificare. Queste sostanze sono molto importanti per la salute e il benessere dei pesci, e spesso sono anche essenziali per la loro stessa sopravvivenza.
La colorazione dell'acqua può essere particolarmente forte durante la stagione delle piogge o dopo una forte pioggia, in quanto l'acqua piovana defluisce attraverso gli strati di lettiera e torba e filtrandole riversano grandi quantità di sostanze umiche nei fiumi. Durante questi cambiamenti stagionali, nonostante le variazione di colore, i parametri dell'acqua si alterano solo lievemente; l'acqua è sempre molto tenera e povera di minerali, molto pulita e molto acida, con una durezza carbonatica appena misurabile.

Per chi legge Amazonas Magazine, è uscito un articolo molto interessante di Horst Linke (qui un'anteprima) in cui vengono descritti con dovizia di particolari utili molti habitat in cui vivono i Parosphromenus, con i parametri registrati nel corso delle stagioni per svariati anni.

Riproduzione

Specie appartenenti al Genere

Licorice gourami, Gourami liquirizia

Una delle specie di gourami liquirizia, quasi impossibile da trovare in commercio

Dimensioni max: 2.6 cm SL
Temperatura: 20 - 24°C
Licorice gourami, Gourami liquirizia

Una delle specie di gourami liquirizia, quasi impossibile da trovare in commercio

Dimensioni max: 2.6 cm SL
Licorice gourami, Gourami liquirizia

Specie molto rara in acquariofilia, in realtà per molto tempo si sono indicate con questo nome tutte le specie di Parosphromenus

Dimensioni max: 3.0 cm SL
Temperatura: 24 - 28°C
Licorice gourami, Gourami liquirizia

Una delle specie di gourami liquirizia, quasi impossibile da trovare in commercio

Dimensioni max: 3.0 cm SL
Temperatura: 22 - 28°C
Licorice gourami, Gourami liquirizia

Uno dei gourami liquirizia più facili da allevare in acquario

Dimensioni max: 2.8 cm SL
Temperatura: 20 - 24°C
Licorice gourami, Gourami liquirizia

E' un gourami liquirizia molto difficile da trovare in commercio.

Dimensioni max: 4.0 cm TL
Temperatura: 20 - 24°C
Licorice gourami, Gourami liquirizia

Una specie di gourami liquirizia che si trova talvolta in commercio

Dimensioni max: 1.8 cm SL
Temperatura: 20 - 25°C
Licorice gourami, Gourami liquirizia

Occasionalmente in commercio, è un po' più facile da allevare in acquario rispetto agli altri gourami liquirizia

Dimensioni max: 2.9 cm SL
Temperatura: 22 - 28°C
Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Pro e contro dell'allevamento dei Labirintidi biggia Sab, 04/07/2018 - 21:18

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare i pesci del gruppo dei Labirintidi, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

pro e contro

Parosphromenus phoenicurus © Martin Fischer Parostoteles

Diario di un Viaggio in Borneo: Alla ricerca del Gourami liquirizia (M.Lo) biggia Gio, 03/15/2007 - 00:00

Seconda parte del resoconto del viaggio esplorativo in Borneo di Michael, questa volta nei pressi di Lundu, alla ricerca del Gourami liquirizia, Parosphromenus deissneri. Il desiderato esemplare non viene trovato, ma in compenso vengono catturate e fotografate (e naturalmente rimesse dov'erano) molte altre specie interessanti - traduzione in italiano di un articolo di Michael Lo

Biotopi Naturali
Diario di un Viaggio in Borneo: La caccia piu' lunga (M.Lo) biggia Gio, 03/15/2007 - 00:00

Terza tappa del viaggio in Borneo dell'autore, alla ricerca di due specie di betta: Betta brownorum e Betta taeniata. Alla fine saranno trovate entrambe, ed anche Betta ibanorum e molte altre specie interessanti - traduzione in italiano di un articolo di Michael Lo

Biotopi Naturali
Avventura a Sarawak (B.Ng) biggia Gio, 03/15/2007 - 00:00

Benny ed i suoi amici raccontano un viaggio da Singapore attraverso Sarawak, in Borneo, e descrivono gli ambienti naturali osservati durante il viaggio, con tantissime meravigliose foto degli habitat di Betta, Rasbora, Barbus, Cobitidi, Cryptocoryne e tante altre specie di pesci e piante - traduzione in italiano di un articolo di Benny Ng

Biotopi Naturali
Malesia 2009 - Sabah, Borneo - Parte 1 (M.Endruweit) biggia Mar, 08/31/2010 - 18:54

Descrizione e foto degli habitat degli Hillstream loach (balitoridi, gastromizontidi, nemacheilidi) nel Borneo settentrionale - traduzione in italiano di un articolo di Marco Endruweit

Biotopi Naturali
Malesia 2009 - Sabah, Borneo - Parte 2 (M.Endruweit) biggia Ven, 11/26/2010 - 19:32

Seconda parte della descrizione e foto degli habitat degli Hillstream loach (balitoridi, gastromizontidi, nemacheilidi) nel Borneo settentrionale - traduzione in italiano di un articolo di Marco Endruweit

Biotopi Naturali
Viaggio a Tanjong Malim, Perak. Malesia (Z.Hang) biggia Ven, 04/13/2007 - 00:00

Zhou Hang prende un autobus per lo stato del Perak alla ricerca di Betta e Gourami liquirizia. Molte foto della fruttuosa ricerca - traduzione in italiano di un articolo di Zhou Hang

Biotopi Naturali
Viaggio nel Pahang meridionale, Malesia (Z.Hang) biggia Ven, 04/13/2007 - 00:00

Resoconto di un viaggio di studio nella penisola malese, alla ricerca di specie selvatiche di Betta e del Chocolate Gourami, Sphaerichthys osphromenoides. Descrizione e foto dei biotopi naturali di molte altre specie di pesci - traduzione in italiano di un articolo di Zhou Hang

Biotopi Naturali
Palude di torba nella penisola malese orientale © Tijn Sullot
Iscriviti a Parosphromenus
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette