Salta al contenuto principale

Panaqolus maccus

(Schaefer & Stewart, 1993)

Una bella e particolare specie di loricaride, che si nutre di legno

Image
Descrizione

Panaqolus maccus - Foto © Ralf heidemann (L-welse.com)

Nome comune
Clown panaque
Aspettativa di vita
15 anni
Aspettativa di vita in acquario
13 anni (Hosso su IHA)
Dimensioni massime in natura

8.8 cm SL

Distribuzione
Sud America: bacini dei fiumi Apuré e Caroni in Venezuela.
Habitat
Ambiente: acqua dolce, bentopelagico.
Temperatura in natura
23 - 28°C
Valore pH in natura
6.8 - 7.6
Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 60 cm. In natura i Panaqolus maccus si trovano solo tra i grovigli di legni e radici vicino agli argini nei principali canali fluviali. Il loro corpo color marrone e crema a strisce fornisce in questo ambiente un'eccellente mimetizzazione. L'acquario destinato ad ospitarli va quindi allestito con diversi tipi e lunghezze di legni e radici, meglio se con direzione obliqua dal retro della vasca verso la parte frontale. La parte posteriore ed i lati del serbatoio devono essere coperti con uno sfondo scuro, in modo da tranquillizzarli. Per il substrato di fondo è preferibile utilizzare sabbia o ghiaia fine di colore rosso-marrone. Le grotte predisposte per la riproduzione possono essere nascoste dietro ai legni lungo la parte posteriore dell'acquario.
L'acqua dell'acquario dovrebbe essere chiara, con valori neutri. Le misurazioni effettuate presso il Rio Tinaco nella stagione secca sono: temperatura 26,6° C, pH 7,5, e acqua abbastanza dura, 3.000 mu. Nella stagione delle piogge l'acqua è più fredda, più tenera e ha un pH neutro a causa delle forti piogge.

Comportamento e compatibilità: è un pesce tranquillo e pacifico, che ben si adatta alle vasche di comunità purché abbia legni a disposizione. L'acquario deve avere una buona filtrazione meccanica in quanto questi pesci producono moltissimi rifiuti organici, a causa proprio della loro dieta costante a base di legno (devono mangiarne tanto per ottenere abbastanza sostanze nutritive).
Compagni di vasca adatti possono essere altri
loricaridi, piccoli ciclidi e tetra. In un piccolo acquario (70-90 litri) si possono aggiungere un branco di piccoli tetra, ad esempio molto comuni nel loro biotopo nel Rio Tinaco
sono i pesci accetta d'argento. Un acquario più grande è in grado di ospitare una comunità di loricaridi mangia-legno. Altri loricaridi catturati fianco a fianco con Panaqolus maccus sono: Hypostomus plecostomus, Hypostomus emarginatus (L 153), Hypostomus plecostomoides (L166), L092, Hypoptopoma, Otocinclus, Lamontichthys llanero, Glyptopterichthys (L154). Un acquario con molti loricaridi xilofagi richiede una forte e sovradimensionata filtrazione e frequenti e grandi cambi d'acqua per via della grande mole di rifiuti prodotti.

Alimentazione

E' un pesce mangia-legno (xilofago), l'acquario che lo ospita dovrebbe essere sempre arredato con diversi tipi di legno. A questi pesci piace veramente avere sempre qualcosa a disposizione da masticare. A disposizione dovrebbero essere anche verdure come zucchine e cetrioli, senza dimenticare le patate dolci, che sono le loro preferite. Due o tre volte alla settimana si può offrire del cibo surgelato come supplemento.

Dimorfismo sessuale

Come per tutti i membri del genere, i maschi sviluppano odontidi interopercolari allungati durante la stagione riproduttiva, spesso evidenti anche lungo il dorso. I maschi sviluppano piccole papille genitali a punta, mentre le femmine mature hanno una grande papilla arrotondata e gonfia. Inoltre, femmine gravide hanno un corpo visibilmente più largo tra la pinne pettorali e pelviche quando visto dall'alto, rispetto ai maschi.

Riproduzione

I pesci devono essere allevati per due mesi in condizioni di stagione secca, somministrando tre volte a settimana del cibo surgelato. In preparazione per la riproduzione, aggiungere una pompa di movimento e una pietra porosa (aeratore) all'acquario, staccare il riscaldamento, e cominciare a fare cambi d'acqua del 20% ogni giorno con acqua fresca, da osmosi inversa. La temperatura dovrebbe essere fatta scendere verso i 21-22°C. Dopo quattro cambi d'acqua, ricollegare il riscaldatore e attendere le uova. Se, dopo un mese, i pesci non hanno deposto, riavviare il processo da capo. Potrebbero essere necessari alcuni cicli per ottenerne la riproduzione.
Vanno ovviamente fornite varie grotte per la deposizione, in PVC, terracotta o ardesia. Le caverne devono essere abbastanza larghe da permettere alla femmina (che è più grande) di entrarci, e lunghe circa 12-15 cm.
Vedete anche questo articolo sulla riproduzione dei Panaqolus maccus su PlanetCatfish.com

Specie appartenenti al Genere

Dimensioni max: 9.6 cm SL
Dimensioni max: 8.5 cm SL
Clown panaque

Una bella e particolare specie di loricaride, che si nutre di legno

Aspettativa di vita: 15 anni
Dimensioni max: 8.8 cm SL
Temperatura: 23 - 28°C
Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I Mangia canoe - Panaque e Panaqolus (D. Stevens) biggia Mer, 12/04/2013 - 13:03

Presentazione con belle foto delle specie di Panaque e Panaqolus diffuse in ambito acquariofilo, con indicazioni per il loro allevamento in acquario ed il riconoscimento - traduzione in italiano di un articolo di Darren Stevens

allevamento
Iscriviti a Panaqolus maccus
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette