Salta al contenuto principale

Neoceratodus forsteri

(Krefft, 1870)

E' molto resistente, di facile allevamento e può diventare piuttosto domestico, anche se è improbabile vederlo in vendita per sua fortuna: è discutibile se questa specie debba essere considerata davvero un pesce da acquario, date le sue dimensioni finali.

Image
Descrizione

Neoceratodus forsteri: questa insolita specie, che si trova in commercio come pesce d'acquario, arriva ai 170 cm di lunghezza e ai 20 kg di peso - Foto © Opencage.info

Image
Descrizione

Esemplare di Neoceratodus forsteri lungo 140 cm per 30 kg di peso. Si può trovare in vendita come pesce d'acquario - Foto © Fishing-worldrecords.com

Nome comune
Australian lungfish
Aspettativa di vita
100 anni
Aspettativa di vita in acquario
In questo articolo si fa riferimento ad un esemplare vissuto per 74 anni; in questo articolo invece ad un esemplare morto a 90 anni.
Dimensioni massime in natura

170 cm TL - Può arrivare ai 20 kg d peso

No ai pesci giganti in acquario

Il profilo di questa specie è stato inserito a titolo informativo, in quanto non è consigliabile allevarla nei comuni acquari domestici, a meno che voi non siate tra i pochi eletti con le strutture disponibili per ospitarla per tutta la vita. Le dimensioni dell'acquario citate più in basso devono essere considerati un minimo assoluto e in realtà questi pesci richiedono un volume straordinario di acqua se devono essere alloggiati a lungo termine.

Di solito sono venduti da giovanissimi, ancora piccoli, e con il loro aspetto insolito attraggono molti acquariofili incauti, che non hanno idea delle loro esigenze e dello spazio necessario per farli vivere decentemente.
E' deprimente pensare a dove finiscano la maggior parte degli esemplari comprati, visto che è difficilissimo vedere degli adulti in giro o nei negozi.

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

Il pesce polmonato australiano Neoceratodus forsteri è molto resistente, facile da allevare e può diventare piuttosto domestico, anche se è improbabile che ne vedrete mai uno in vendita (per sua fortuna!). È una specie protetta dalla CITES (Appendice 2) ed è necessario un permesso per raccoglierla in natura. C'è un solo allevatore attualmente autorizzato a produrre esemplari d'allevamento per il commercio acquariofilo. Questi esemplari sono dotati di microchip, vengono forniti con un certificato speciale e sono molto costosi. Ce ne sono alcuni esemplari negli acquari pubblici in tutto il mondo, tra cui uno particolarmente famoso presso il Chicago Shedd Aquarium negli Stati Uniti, morto a circa 90 anni d'età.

La Campagna Big Fish: No Ai pesci giganti in acquario!

Con i loro 170 cm di lunghezza da adulti, si piazzano tra i pesci dei quali non si capisce il motivo per cui sono in commercio come pesci d'acquario. Per fortuna i Neoceratodus forster si trovano raramente in vendita, perché è improbabile che siano molte le persone con i mezzi e la disponibilità finanziaria richiesta per prendersi cura a lungo termine di questi pesci. Il mito che i pesci crescono in base alle dimensioni dell'acquario in cui sono allevati è proprio questo, un mito.
E' anche interessante notare che si dice possono vivere fino a 100 anni, come dimostrerebbe l'esemplare allevato nell'acquario di Chicago, il che li rende un notevole impegno a lungo termine. Molti acquariofili ne comprano un esemplare giovane con l'intenzione di acquistare un acquario più grande quando cresce. Tuttavia a causa della natura imprevedibile della vita, pochissimi in realtà fanno questo passo, mentre i più tentano invece di trovare nuova casa al pesce. Il problema è che gli acquari pubblici in genere sono già sommersi da troppe offerte di pesci cresciuti più della loro vasca, e non è sempre detto che riescano ad accogliere anche il vostro. E' improbabile anche che fra i colleghi acquariofili ci sia qualcuno con le strutture per farlo. E' triste pensare a quanti pesci sono condannati ad una esistenza drasticamente ridotta dal commercio acquariofilo. Siete pregati di non comprarli, a meno che non abbiate già al momento le risorse e le strutture per farlo.

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

I Lungfish o dipnoi, i 'pesci polmonati', sono tra le più intriganti e stravaganti specie d'acquario, essendo in grado di sopravvivere in condizioni estreme. Sono pesci molto antichi, essendo rimasti praticamente invariati per milioni di anni, per cui vengono spesso definiti impropriamente come 'pesci primitivi'.
A differenza dei loro parenti africani, i Neoceratodus forsteri non possono sopravvivere in condizioni completamente asciutte per lungo tempo, anche se richiedono l'accesso all'aria atmosferica per sopravvivere. Possiedono un solo polmone (mentre le specie africane ne hanno un paio), formati tramite una modifica della vescica natatoria. Questo grande organo è diviso internamente in 2 camere ed è altamente vascolarizzato. Si ritiene che in questa specie il polmone agisca principalmente come organo di respirazione accessorio, piuttosto che come alternativa. Nuota regolarmente in superficie per prendere aria, ed emette uno strano suono simile a un muggito mentre espira.

 

  • Specie che diventa molto grande: fino a 170 cm di lunghezza per 20 kg di peso
  • Specie non riprodotta in cattività, gli esemplari in commercio provengono dalla cattura in natura. Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per prendere sono di cattura o di allevamento.
Distribuzione

Oceania: Australia nel Queensland meridionale, nei bacini fluviali del Burnett e del Mary. E' stato introdotto con successo nel Qeensland sudorientale. Il commercio internazionale di questa specie è sottoposto a restrizioni (CITES II, da 1.7.1975)

ENDANGERED

STATO NELLA LISTA ROSSA IUCN:
ENDANGERED (in pericolo)

  • Queensland Lungfish: la distribuzione e lo stato della specie in natura, sul sito della IUCN Red List, il più ampio database di informazioni sullo stato di conservazione delle specie animali e vegetali di tutto il mondo.
Habitat

Ambiente: demerso; acqua dolce; potamodromo. Clima: tropicale

Neoceratodus forsteri vive in fondali di fango, sabbia o ghiaia. Specie pigra, che preferisce acque dalla lenta corrente, di solito pozze profonde. Durante il periodo di siccità, è in grado di tollerare acque molto stagnanti respirando aria atmosferica, emergendo 1-2 volte per ora, tuttavia non ha la capacità di sopravvivere a periodi di siccità con l'estivazione, è un respiratore d'aria facoltativo che morirà se costretto a dipendere dall'aria respirabile. Il suono dell'aria che il pesce espira in superficie prima di inalare una boccata d'aria fresca è stato paragonato a quello fatto da un soffietto di piccole dimensioni.

Temperatura in natura
22 - 28°C
Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 250x90x100h cm è il minimo assoluto da considerare per un giovane esemplare, sono una specie molto sedentaria. Per gli adulti vanno bene solo le grandi vasche degli acquari pubblici.
Il movimento dell'acqua dovrebbe essere ridotto al minimo. Neoceratodus forsteri non ha grandi necessità per quanto riguarda l'arredamento, l'importante è fornire qualche riparo con radici, rami o grandi rocce levigate, e qualsiasi luce artificiale dovrebbe essere molto fioca. Un substrato sabbioso o fangoso è utile ma non essenziale. La cosa più importante è che il coperchio dell'acquario sia abbastanza pesante da non essere spostato dai pesci, e non presenti aperture o fessure, in quanto basta dar loro la minima occasione e provano a scappare. Tra la superficie dell'acqua e il coperchio dovrebbe essere lasciato uno spazio di circa 15 cm per consentire l'accesso all'aria atmosferica di cui ha bisogno per sopravvivere.

Comportamento e compatibilità: la cosa migliore è allevare un esemplare di Neoceratodus forsteri da solo, senza altre specie. Alcuni acquariofili li allevano con altre specie di grandi dimensioni, ma è molto rischioso, perchè i Neoceratodus sono imprevedibili e possono morderli, ferendoli seriamente.
Ci sono resoconti di esemplari che sono stati tenuti in una situazione di comunità senza problemi, e resoconti di esemplari che si sono accaniti improvvisamente sui loro compagni di vasca.
Sono anche completamente intolleranti verso i congeneri e devono sempre essere allevati come un unico esemplare della specie.

Alimentazione

Onnivoro, in natura si nutrono di rane, girini, pesci, gamberetti, lombrichi, lumache, piante acquatiche e frutti caduti dagli alberi autoctoni sospesi sopra le insenature. Nuota tra i detriti, utilizzando i suoi elettrorecettori per raccogliere molluschi nascosti, vermi o crostacei. In acquario accetta una grande varietà di alimenti, come gamberi, cozze, bianchetti, cialde di alghe e altre sostanze vegetali. Gli esemplari più grandi possono essere alimentati con pesci interi, come trote o sarde.

Dimorfismo sessuale
Sconosciuto.
Riproduzione

La riproduzione di Neoceratodus forsteri non è mai avvenuta in acquario, viste le dimensioni che dovrebbe avere una vasca adatta, ma viene riprodotto commercialmente nelle farm ittiche in Australia.
In natura i pesci depongono le uova appena prima della stagione delle piogge, e al contrario di altre specie di dipnoi, non mostrano cure parentali di sorta. I giovani sono inizialmente in grado di respirare aria attraverso la superficie della pelle.

Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Iscriviti a Neoceratodus forsteri
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette