Salta al contenuto principale

Hypancistrus sp. L260

Una splendida specie non ancora descritta scientificamente, che sta rischiando l'estinzione nelle zone d'origine

Image
Descrizione

Hypancistrus sp. L260, Queen Arabesque Pleco, una specie dal nome affascinante che si trova spesso in commercio, nonostante nelle sue zone d'origine se ne preveda l'estinzione entro pochi anni - Foto © Enrico Richter (aqua-global)

Nome comune
Queen Arabesque Pleco
Dimensioni massime in natura

9.0 cm SL

Questo taxon non ancora descritto scientificamente è tra i loricaridi più popolari in acquariofilia, ed è disponibile su base regolare. Una forma di aspetto simile ma più grande è stata raccolta nel rio Jari, che confluisce nel Rio delle Amazzoni dalla riva opposta a poche centinaia di km a valle del rio Tapajós, e ad essa è stato assegnato il codice L411. Le due specie possono essere distinte in modo relativamente facile, poiché in L260 le linee vermiformi bianche sul corpo sono significativamente più fini che in L411, in cui il disegno bianco e nero sono più o meno di larghezza equivalente.

Il genere Hypancistrus può essere distinto da tutti gli altri loricaridi da caratteri morfologici ben precisi, ma è più utile per gli acquariofili forse sapere che negli Hypancistrus i denti del dentario sono circa il doppio della lunghezza dei denti premascellari (vs denti premascellari e dentari approssimativamente di uguale lunghezza).

E' comunque da sottolineare il fatto che la maggior parte delle specie di questo genere non sono ancora state descritte scientificamente, anche se molte sono ben definite nel commercio acquariofilo.

A partire da gennaio 2016, ci sono otto specie descritte nel genere: la specie tipo, Hypancistrus inspector Armbruster 2002, Hypancistrus contradens Armbruster et al. 2007, Hypancistrus debiliterra Armbruster et al. 2007, Hypancistrus furunculus Armbruster et al. 2007, Hypancistrus lunaorum Armbruster et al. 2007, Hypancistrus margaritatus Tan & Armbruster 2016 e Hypancistrus phantasma Tan & Armbruster 2016..

Quando si acquistano loricaridi come questi, controllate sempre che i pesci abbiano la pancia arrotondata e che gli occhi non siano infossati, in quanto questi sono i classici segnali di deperimento negli esemplari appena importati. Bisogna anche usare molta cautela quando si catturano, come gli odontidi pettorali dei maschi possono facilmente impigliarsi nei retini da acquario.

Reusable image
Image
Descrizione

Hypancistrus sp. L260, Queen Arabesque Pleco © Robert Beke (Beke.co.nz)

Distribuzione
Sud America: ritrovato solo nel Rio Tapajós inferiore nello stato del Pará, Brasile settentrionale, da Santarém alla foce presso il villaggio di Pimental, a sud di Itaituba.
Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 90 cm di lunghezza per un esemplare.
Non è difficile da allevare se in condizioni ottimali; si consiglia vivamente di tenerlo in un allestimento che cerchi di simulare un ruscello che scorre, con un substrato di rocce di dimensioni variabili, sabbia, ghiaia fine e alcuni massi erosi dall'acqua. Si possono poi posizionare rami, legni, pezzi di tubo, vasi di terracotta, ecc. per formare molti ripari, nicchie, macchie d'ombra, e linee visuali spezzate.
Come molti pesci che in natura popolano le acque correnti, è intollerante all'accumulo di inquinanti organici e richiede acqua incontaminata per stare bene in salute, quindi devono essere considerati di routine cambi di acqua settimanali del 30-50% del volume della vasca. Sono molto apprezzati anche un buon movimento dell'acqua e un alto contenuto di ossigeno disciolto, il che significa che è meglio predisporre anche delle pompe di movimento supplementari.

Comportamento e compatibilità: è una specie generalmente pacifica, che può essere allevata in un acquario di comunità a patto che i coinquilini siano scelti accuratamente e molto tranquilli. Non dovrebbe essere allevato insieme ad altre specie di Hypancistrus. al fine di evitarne l'ibridazione, né insieme a compagni di vasca eccessivamente territoriali o comunque aggressivi, perché potrebbe perdere facilmente la competizione per il cibo.

Temperatura in acquario
24 - 30°C
Alimentazione

Gli esemplari selvatici sono probabilmente onnivori, con una preferenza per gli invertebrati acquatici e altri piccoli animali. In acquario rimangono in salute se viene offerta una dieta varia, che comprende sia mangimi secchi affondanti che cibo vivo e/o congelato: Daphnia, larve di zanzara, chironomus, gamberi/gamberetti, ad esempio, e possono essere offerte anche fette di patata cruda e altre verdure.
Sono molto utili anche i pastoni fatti in casa utilizzando una miscela di ingredienti naturali legati con gelatina, in quanto possono essere personalizzati per contenere verdure fresche, spirulina, ecc, insieme a ingredienti più carnosi.

Dimorfismo sessuale
I maschi adulti hanno una testa più ampia e gli odontidi sui raggi principali delle pinne pettorali e regione interopercolare più numeosi e grandi delle femmine, mentre i maschi più anziani possono avere un colore un po' più scuro. I maschi sono anche più snelli e meno tarchiati delle femmine, differenza facilmente osservabile quando i pesci sono visti dall'alto.
Riproduzione

E' una specie che depone in caverne, con cure parentali del maschio. È stato riprodotto regolarmente in acquario.

Specie appartenenti al Genere

Dimensioni max: 12.6 cm SL
Queen Arabesque Pleco

Una splendida specie non ancora descritta scientificamente, che sta rischiando l'estinzione nelle zone d'origine

Dimensioni max: 9.0 cm SL
Zebra Plec

Classificata come una tra le più belle specie d'acqua dolce, a causa del divieto di esportazione dal Brasile ha raggiunto prezzi stratosferici, ma non è adatta a tutte le vasche.

Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni max: 6.4 cm SL
Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Iscriviti a Hypancistrus sp. L260
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette