Salta al contenuto principale

Anomalochromis thomasi

(Boulenger, 1915)

Anche se spesso quando sono in vendita vengono trascurati, essendo i giovani ancora poco colorati, in realtà sono una delle migliori scelte per chi si vuole avvicinare ai ciclidi nani. Sono relativamente poco impegnativi, tranquilli, facilmente riproducibili e molto belli, una volta acclimatati in acquario.

Image
Descrizione

Anomalochromis thomasi, il ciclide farfalla - Foto © FlowGrow

Nome comune
Dwarf jewel cichlid
Aspettativa di vita
6 – 8 anni
Dimensioni massime in natura

8 cm TL

Quella di Anomalochromis thomasi è l'unica specie appartenente al genere Anomalochromis, ed è un ciclide nano proveniente dall'Africa occidentale, come Hemichromis e Pelvicachromis. Descritto scientificamente nel 1915, era stato piazzato da Boulenger nel genere Paratilapia, a quel tempo un gruppo eterogeneo di pesci con poche caratteristiche in comune. Dopo poco tempo fu spostato nel genere Hemichromis, fino a che nel 1989 fu definitivamente ritenuto valido il genere Anomalochromis. Tale genere è monotipico, in quanto contiene una sola specie.

E' un pesce dalla splendida livrea, non cresce molto, si ferma al massimo sui 10 cm, in genere non danneggia le piante, si riproduce facilmente... cosa volere di più? Per chi sta cercando un ciclide nano per osservarne gli interessanti comportamenti e cure parentali, e può dedicare loro una vasca da almeno 80 cm di lunghezza è l'ideale :)
Non lasciatevi ingannare dal colore poco appariscente che ha in negozio: quelli in vendita sono pesci ancora piccoli che devono crescere e sviluppare la splendida livrea che avranno da adulti, e che hanno valso loro il nomignolo di 'piccoli pesci gioiello'.

Spesso viene definito come "pesce tranquillo adatto alle vasche di comunità" ma in realtà questo non è del tutto vero: gli Anomalochromis sono pacifici e tranquilli sì, ma fino a che non entrano nel periodo riproduttivo, durante il quale possono invece diventare molto aggressivi verso i compagni di vasca, attaccando chiunque pensino sia un pericolo per gli avannotti, anche pesci molto più grandi di loro. Una vasca adatta a loro deve essere molto piantumata e fornire molti nascondigli e ripari, e come altri abitanti solo pesci tranquilli di branco, come i Phenacogrammus per rimanere nel biotopo, ma anche neon e altri caracidi, l'importante è che amino l'acqua tenera e acida, e nessun altro abitante del fondo come loro.

Nonostante le ridotte dimensioni mangiano molto, sono tra quei pesci che stanno bene se vengono offerti 2-3 pasti moderati al giorno, accettano sia cibo congelato che mangime secco senza problemi.
Per la riproduzione, basta mettere qualche roccia piatta su cui possano deporre e prima o poi lo faranno :)

Reusable image
Image
Descrizione

Anomalochromis thomasi, il ciclide farfalla - Foto © Sanyow

  • Specie che può diventare aggressiva nel periodo riproduttivo
  • Specie che viene riprodotta in cattività, ma gli esemplari in commercio provengono in genere dalla cattura in natura. Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per prendere sono di cattura o d'allevamento.
Distribuzione

Africa: fiumi costieri da Konkouré (Guinea) a St. John (Liberia)

Habitat

Ambiente: Acqua dolce, clima tropicale; bentopelagico
Abita corsi d'acqua forestali, caratterizzati da una grande quantità di vegetazione sovrastante. L'acqua è spesso del colore del tè, essendo pesantemente colorata dai tannini emessi dalla materia organica in decomposizione.

Temperatura in natura
23 - 27°C
Valore pH in natura
6.0 - 8.0
Valori acqua in natura
dH range: 5 - 12
Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 80 cm di lunghezza vanno bene per un piccolo gruppo.
L'acquario dovrebbe contenere delle pietre piatte, in grado di fungere come superfici per la riproduzione, e un sacco di nascondigli. Possono essere utilizzate grotte formate da sassi, vasi di terracotta rovesciati, radici e pezzi di legno. Le piante non sono essenziali ma i pesci apprezzano la copertura aggiuntiva, e in realtà sono una scelta ideale per gli acquari piantumati, in quanto non scavano nel substrato.

Comportamento e compatibilità: è molto tranquillo per essere un ciclide, ma diventa territoriale quando è il periodo della deposizione delle uova. Non vanno allevati con specie molto grandi e/o vigorose, in quanto sono piccoli pesci timidi e riservati. Buoni compagni di vasca possono essere piccoli caracidi, altri ciclidi nani africani, Corydoras sp. e gli anabantoidei più piccoli. Questa specie è vagamente gregaria ed è meglio allevarla in un piccolo gruppo.

Alimentazione

In acquario non hanno grandi pretese, ed accettano volentieri la maggior parte degli alimenti offerti. Come base della dieta può essere utilizzato un mangime secco in pellet per ciclidi di buona qualità , ma la dieta va variata con aggiunte regolari di alimenti vivi e congelati.

Dimorfismo sessuale
I maschi sono più grandi delle femmine, e tendono ad avere le macchie nere meno distinte. Le femmine hanno il ventre notevolmente più rotondo quando sono piene di uova.
Riproduzione

Ottenerne la riproduzione in acquario è facile. Depongono su substrato. Una singola coppia può essere riprodotta in un acquario di 60 cm di lunghezza, mentre per 2 o più coppie è necessario un acquario più grande. A differenza di molti ciclidi nani dell'Africa occidentale, è sorprendentemente adattabile per quanto riguarda la chimica dell'acqua e si riproduce facilmente sia in acqua leggermente acida che leggermente alcalina. Fornire un filtro in spugna ad aria e molte pietre piatte e piante con foglie larghe come le Echinodorus, che agiscono come potenziali siti di riproduzione. Come con la maggior parte dei ciclidi, il modo migliore per ottenere una coppia è quello di acquistare un gruppo di 6 o più pesci giovani e farli crescere insieme, consentendo che le coppie si formino in modo naturale. Condizionare il gruppo con una dieta di alta qualità, con alimenti congelati e vivi. Si possono anche aggiungere un gruppo di piccoli caracidi o simili, che agiscono come pesci rassicuranti. Quando si formeranno le coppie la cosa sarà abbastanza evidente, in quanto sono monogami e si vedrà la coppia difendere insieme il loro territorio dagli intrusi.

Quando sono pronti a deporre le uova, la femmina pulirà un certo numero di potenziali siti per la deposizione, su pietre piatte e foglie larghe delle piante, intorno al territorio del maschio. Il maschio poi si unirà a lei nella pulizia di un singolo sito selezionato. La deposizione delle uova avviene in modo simile a molti altri ciclidi, con la femmina che depone una linea di uova e si allontana, permettendo al maschio per prendere il suo posto e fecondarle. In questo modo possono essere fecondate fino a 500 uova.

Le uova si schiudono in circa 48 ore, e durante questo periodo il maschio difende il sito di riproduzione mentre la femmina cura le uova, anche se talvolta si possono verificare sporadici scambi di ruolo. Sempre in questo periodo la coppia scava una serie di buche nel substrato intorno al sito di deposizione. Una volta che le uova sono schiuse, l'intera covata viene spostata in una di queste fosse. Di solito le larve vengono spostate più volte prima che raggiungano il nuoto libero, in genere dopo altre 72 ore o giù di lì. Insolitamente, una volta che gli avannotti raggiungono il nuoto libero impiegano ancora circa altre 12 ore per finire completamente il loro sacco vitellino. A questo punto possono essere alimentati con microworm e/o naupli d'artemia. Le cure dei genitori proseguono solitamente per circa un mese, dopo di che possono deporre di nuovo. Gli avannotti hanno una crescita abbastanza lenta.

Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Iscriviti a Anomalochromis thomasi
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette