Salta al contenuto principale

Abramites hypselonotus

(Günther, 1868)

Una specie insolita, dalla bella livrea, ma che diventa abbastanza grande

Image
Descrizione

Gli Abramites hypselonotus possono mostrare disegni della livrea variabili sia all'interno che tra le popolazioni - Foto © Enrico Richter (Seriouslyfish.com)

Image
Descrizione

Abramites hypselonotus - Foto © Emma Turner

Nome comune
Marbled headstander
Dimensioni massime in natura

14.0 cm TL

Le specie del genere Abramites possono essere distinte dagli altri anostomidi principalmente sulla base dei loro corpi relativamente più profondi e per la presenza di una prominente chiglia mediana post-pelvica, una caratteristica unica del genere.
Attualmente oltre a Abramites hypselonotus nel genere è riconosciuta una sola altra specie, Abramites eques, originaria del drenaggio del Rio Magdalena in Colombia occidentale.
Può essere distinto dal possesso di 13-14 (vs 10-12 in Abramites hypselonotus) raggi ramificati della pinna anale e 5 barre trasversali, con la più anteriore posizionata sotto la pinna dorsale, sul corpo (contro 8 barre distribuite su tutto il corpo).

Dopo la revisione di Sidlauskas e Vari (2008) la famiglia Anostomidae contiene 14 generi, tutti originari del Sud America. La loro analisi filogenetica suggerisce che all'interno di questo raggruppamento il genere Abramites formi un clade molto distinto strettamente legato al genere Leporinus.
Gli anostomidi si distinguono dagli altri caraciformi per la presenza unica di soli tre o quattro denti disposti in modo graduale in ciascun premascellare o dentario. Molte specie sono conosciute per la loro postura di alimentazione inclinata, un comportamento che ha fatto s' che venissero indicati con il termine generico di 'headstander', testabassa.

Distribuzione

Sud America: bacini dei fiumi Orinoco, Amazzoni, Paraguay, e Paraná inferiore

Habitat

Ambiente: pelagico, acqua dolce; clima tropicale.
E' una specie 'generalista ecologica', non ha cioè un tipo di habitat preferito ma si trova in natura in molti tipi di habitat, dai grandi corsi d'acqua principali con acque torbide e fluenti a piccoli ruscelli, a stagni e paludi con acqua ferma. Entra anche nelle zone temporaneamente inondate durante le esondazioni annuali.

Temperatura in natura

23 - 27°C

Valore pH in natura

6.0 - 7.5

Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 150 cm di lunghezza è il minimo da considerare per un piccolo gruppo di esemplari da soli.
Non hanno particolari richieste per quanto riguarda allestimento e valori dell'acqua, come detto anche in natura si trovano negli habitat più disparati. Va tenuto presente però che tendono a mangiare le piante, specialmente quelle a foglia tenera.

Comportamento e compatibilità: è meglio allevarli in gruppo, in una grande vasca, insieme a robusti ciclidi, caracidi e pesci gatto. Possono essere mordi-pinne verso specie dalle pinne lunghe o fluenti.

Alimentazione

Gli anostomidi sono onnivori opportunisti che in natura si nutrono principalmente di bentos, come spugne, larve di insetti, detriti organici, semi, foglie e alghe filamentose.
Gli esemplari in cattività sono generalmente adattabili e accettano la maggior parte dei mangimi secchi di buona qualità, così come chironomus, Daphnia, Artemia, ecc. vivi e/o congelati, ma dovrebbe essere offerta una dieta variata che includa anche un po' di vegetali, sotto forma di alghe fresche, frutta, verdura o mangimi secchi contenenti un'alta percentuale di Spirulina o simili.

Dimorfismo sessuale

Le femmine sessualmente mature hanno normalmente il corpo più profondo dei maschi.

Riproduzione

Non ci sono report di riproduzione in acquario. In natura le coppi depongono le uova in zone fittamente piantumate.

Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi il mio preferito, acquariofiliafacile.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Iscriviti a Abramites hypselonotus
  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette